Notizie‎ > ‎

Via Libera a Laguna Verde. Ecco la Settimo del futuro

pubblicato 28 mar 2011, 04:04 da Amministratore Di Sistema   [ aggiornato in data 28 mar 2011, 05:19 ]
Articolo comparso sul quotidiano "La Stampa" del 27-3-2011 (scarica l'articolo in formato PDF)

Il progetto dell'architetto Maggiora prevede edifici residenziali, attività commerciali e molto verde pubblico 


Con il voto del Consiglio comunale, venerdì sera, Settimo ha completato l'iter della variante 21.

Un imponente progetto di riqualificazione urbanistica su un'area di 850 mila metri quadrati, di cui 320 mila destinati a parco urbano, situati in via Torino, lungo la direttrice verso il capoluogo, compresa tra la tangenziale nord e la statale 11 a sud-ovest, la ferrovia per Milano a nord-ovest, l'area industriale del Pescarito a sudest. 

Un'area capace, una volta completata, di ospitare fino ad 8 mila nuovi abitanti. 

Il Consiglio, dopo numerose discussioni e chiarimenti, ha varato i piani particolareggiati dei due primi interventi previsti, nel master plan, elaborato dall'architetto Pierpaolo Maggiora. 

Il primo riguarda la ex area Pirelli, dove è stato abbattuto lo storico stabilimento, le cui lavorazioni sono migrate verso il nuovissimo polo di via Brescia. Il progetto che prevede investimenti per circa 100 milioni di euro, si sviluppa su un'area di 93 mila 460 metri quadrati dove saranno realizzati edifici residenziali alti fino a 18 piani, per circa 1100 abitanti, commercio posizionato in piastre incastonate nel terreno e ricoperte di verde, servizi e parco pubblico. 

L'altro piano particolareggiato, invece, riguarda il progetto «Fashion Mall», un vero e proprio polo del lusso che sarà realizzato dal gruppo Percassi, con un investimento di circa 59 milioni di euro, su un'area di 38 mila metri quadrati: un centro commerciale, composto da 79 negozi di varie dimensioni, interamente dedicato alle firme di prestigio. 

"Laguna Verde è finalmente realtà" - commenta soddisfatto il sindaco, Aldo Corgiat -. "Con l'approvazione della variante strutturale che definisce l'intero master plan e i primi due piani particolareggiati degli interventi in area Pirelli e il Fashion Mall, i progetti sono in grado di partire. Le imprese che realizzeranno gli interventi, ora sono nelle condizioni, di ritirare i permessi per costruire". 

Poi chiarisce il senso ancora più ampio del progetto: "Laguna Verde sarà una nuova centralità urbana all'interno di un asse strategico che guarda verso Milano, dove troveranno spazio tanto verde, residenza, commercio di alto livello e poli per laricerca. Il tutto contraddistinto dal massimo della sostenibilità architettonica, ambientale ed energetica". 

Con la conclusione dell'iter urbanistico non cessa, però, il ruolo del Comune. "Tra le norme di piano, infatti, è stato stabilito che verrà creata una commissione ad hoc" - conclude Corgiat - "che valuterà, prima di dare il via libera ai vari interventi, che questi siano omogenei al master plan complessivo e rispettino le linee guida stabilite in variante". 

Tra gli obiettivi della variante 21, centrali sono la connessione ambientale con il parco metropolitano «Tangenziale Verde» e la promozione e insediamento di attività del terziario avanzato nei campi della conoscenza per la ricerca e l'innovazione. POLO DEL LUSSO Nell'area si insedierà un centro commerciale con negozi di sole griffe

Ċ
Amministratore Di Sistema,
28 mar 2011, 05:17
Comments