Notizie‎ > ‎

Prende vita ‘Laguna Verde’: Enel, Siemens e Fondazione TSC per il primo prototipo di smart city nel torinese

pubblicato 18 ott 2013, 00:36 da Amministratore Di Sistema   [ aggiornato in data 18 ott 2013, 00:44 ]
da Key4Bitz, F.F. 16 ottobre 2013

Firmato protocollo di Intesa tra amministazione, Unione Net, Fondazione TSC, Enel Distribuzione e Siemens: a Settimo Torinese nascerà una città intelligente.

Enel energia e Siemens alleate per Laguna Verde
Via libera al progetto ‘Laguna Verde’, modello di smart city per Settimo Torinese, che avrà l’obiettivo di sviluppare un prototipo di città sostenibile e tecnologicamente avanzata del capoluogo piemontese.

L’accordo è stato raggiunto tra il Comune di Settimo Torinese, Siemense Enel Distribuzione, con la collaborazione della Fondazione Torino Smart City e dell’Unione dei Comuni Nord Est Torino (NET).
Una città è davvero intelligente – ha commentato il sindaco di Settimo, Aldo Corgiat – se si è in grado di pensare prima tutta una serie di infrastrutture tecnologiche che possano consentire poi a chi dovrà realizzare gli interventi di avere già una piattaforma Smart, altrimenti il rischio è di partire con vecchi modelli e dover poi “inseguire” buone pratiche”.

Laguna Verde rappresenta una grande occasione di innovazione e sviluppo sostenibile, con la profonda trasformazione territoriale lungo l’asse che collega Settimo a Torino (circa 1 milione di m2 per quasi 8.000 nuovi abitanti) e che si congiunge, con le ipotesi di sviluppo della città di Torino, lungo l’asse di corso Romania sino a Falchera e con le previsioni urbanistiche di Borgaro, San Mauro e in generale dei comuni dell’Unione NET.

Il protocollo di intesa, recita un comunicato della Fondazione Torino Smart City, ha l’obiettivo di attivare un tavolo operativo in grado di elaborare una piattaforma tecnologia, un prototipo di Smart City capace di indirizzare e guidare tutti gli interventi infrastrutturali che verranno via via realizzati.

In questo senso il ruolo di Siemens e di Enel Distribuzione è fondamentale per creare una piattaforma tecnologica integrata in grado di guidare la realizzazione di una nuova centralità urbana. Gli aspetti che l’accordo andrà ad affrontare sono diversi e tutti importanti: mobilità, energia, trasporti, ambiente, inquinamento, edilizia, telecomunicazioni, rifiuti, acqua, ICT.


Comments